Braccianti morti a Foggia. Procuratore: “Non c’era posto in ospedale”

“Questa povera gente ha avuto problemi anche per trovare posto in ospedale. Sono dovuto intervenire personalmente per far sì che venissero trovati posti sia a Foggia che in altri ospedali della provincia” . Lo racconta all’ANSA il procuratore della Repubblica di Foggia Ludovico Vaccaro che parlando dei feriti degli incidenti stradali che hanno provocato nel Foggiano in poco più di 48 ore la morte di 16 braccianti agricoli immigrati pone l’accento su un problema sul quale è dovuto intervenire personalmente per evitare una situazione a dir poco incresciosa. “Io credo – ha aggiunto Vaccaro – che ci sia bisogno di interventi straordinari per risolvere una situazione divenuta tragica insostenibile. Non e’ possibile assistere ad uno scempio del genere sulla pelle di povere persone che vengono qui con la speranza di poter migliorare le loro condizioni di vita”.

Facebook Comments
Redazione