Tonelli: Bene Salvini in divisa. Mi piacerebbe la indossasse anche la Boldrini. E spunta il fotomontaggio

“Salvini in divisa, ben venga se la indossassero tutti i politici e i rappresentanti istituzionali. Mi piacerebbe che la indossasse anche la Boldrini”

Così Gianni Tonelli, poliziotto sindacalista e segretario della commissione parlamentare antimafia, commenta con l’Adnkronos la polemica politica sulle divise indossate dal ministro dell’Interno Matteo Salvini. “Non capisco – afferma – da dove nasca tutta questa discussione inutile quando ci sono tanti e significativi precedenti, a cominciare dal pacifista Pannella per arrivare a Minniti, alla Pinotti e a Renzi che sulla giacca della mimetica aveva addirittura ricamato il nome, senza dimenticare Cossiga che da presidente della Repubblica, indossò la divisa dei carabinieri. Perché per loro nessuno pensò di porre il problema?” Insomma, secondo Tonelli, la questione è solo politica e strumentale. “Direi che l’argomento delle divise ‘illegittimamente’ indossate da Salvini è come la Nutella, inconsistente. E’ il ruolo istituzionale che legittima l’utilizzo della divisa, chi la indossa dimostra attenzione e sostegno alle persone che quotidianamente la portano con spirito di sacrificio . Io sono sempre un poliziotto anche se adesso sono in politica – sottolinea Tonelli ricordando di quando fu richiamato e punito con due procedimenti disciplinari dall’allora capo della polizia Pansa – perché partecipando a una trasmissione televisiva avevo indossato una maglietta con la scritta ‘I love Polizia’. Secondo i vertici della Polizia quella scritta aveva indotto in errore gli ascoltatori”

Facebook Comments
Redazione
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com